Ecommerce: migrare da WooCommerce a Shopify. Il caso Florens Shoes

Florens Shoes produce e vende scarpe Made in Italy per bambini. Passare a Shopify le ha portato un incremento del 50% delle vendite.

Tempo di lettura: 4 minuti

Il nuovo e-commerce di Florens Shoes è su Shopify.
Più veloce e performante. Con una migliore user experience e una veste grafica completamente rinnovata pensata per il mobile. L’azienda ha deciso di migrare da WooCommerce a Shopify visto l’ottimo andamento dei principali KPI: perché quando le cose vanno bene, possono andare ancora meglio.

Curioso? Scendiamo nel dettaglio:

  • Perché le cose andavano bene
  • Perché passare a Shopify
  • Prima della migrazione
  • Configurazione iniziale di Shopify
  • Come si è svolta la migrazione da WooCommerce a Shopify
  • Funzionalità avanzate Shopify
  • I risultati

Perché le cose andavano bene

Facciamo un attimo un passo indietro. Quando Norz ha iniziato a lavorare con Florens ha dato al progetto una nuova strategia di comunicazione: multicanale (sito, social, email marketing) e a supporto un CRM per la tracciatura dei dati.  Nello specifico abbiamo dotato l'azienda del CRM HubSpot Growth Suite Starter perfettamente integrato con WooCommerce. Questo ha permesso di: snellire le procedure interne dell'azienda, tutti i reparti erano collegati e perfettamente in linea; migliorare i flussi di lavoro; gestire con più consapevolezza il cliente anche in ottica di customer care. Per i dettagli leggi il portfolio di Floren Shoes.

Quindi, visto l’ottimo andamento dei principali KPI, l'azienda ha deciso di fare un ulteriore passo in avanti: migrare lo shop da WooComemrce a una piattaforma più moderna, Shopify.

Perché passare a Shopify

Sono diverse le ragioni per migrare a Shopify.
Con l’hosting integrato non sono necessari altri investimenti per il server da configurare, più o meno performanti che siano. Tutto è gestito direttamente su Shopify: Florens non dovrà più preoccuparsi di aggiornamenti e manutenzioni perché sarà la piattaforma a fare tutte queste cose in autonomia.
In più stiamo parlando di un SaaS, cioè di un software as a service. In pratica è tutto molto più semplice: si registra un account, si sottoscrive l’abbonamento in base alle proprie esigenze e si può iniziare a utilizzare subito la nuova piattaforma.
Tutto questo permette di avere una maggiore velocità di navigazione e una migliore usabilità dell’e-commerce. Una scelta, quella di Florens, che vuole aumentare le probabilità di vendita dei propri prodotti online.


Prima della migrazione

Per prima cosa è stato creato un development store su Shopify, funzionalità riservata ai partner che permette di creare shop per lo sviluppo senza attivare abbonamento a pagamento (Norz infatti è Shopify Partner). Un utente che decide di procedere da solo in alternativa potrà sfruttare la prova gratuita di 14 giorni, finito il periodo dovrà iniziare a pagare l’abbonamento.

Contestualmente è stato scelto il tema grafico di base che è stato poi completamente personalizzato. In questa fase si è prestata particolare attenzione al mood che il nuovo e-commerce avrebbe dovuto avere, in linea con i valori del brand, oltre che alle caratteristiche della scheda prodotto e pagina collezione.

Sono stati fatti i primi setting generali: create le zone di spedizione con le apposite tariffe, impostati i metodi di pagamento, personalizzate le email di recupero dei carrelli abbandonati e di notifica ai clienti.
Sono state impostate le imposte e ricreati i codici promozionali attivi nel vecchio e-commerce.

Per sicurezza, è stato fatto anche un backup di tutto lo shop online basato su Wordpress e WooCommerce. Perché nella vita la prudenza, si sa, non è mai troppa.

Configurazione iniziale di Shopify

Una volta installato il tema si è proceduto alla sua personalizzano con il materiale grafico della nuova collezione Fall Winter 2021. Creata l'homepage, configurate le pagine di collezioni e le feature principali della scheda prodotto, sono state ricreate all’interno di Shopify le pagine istituzionali presenti sul vecchio sito (termini e condizioni di vendita, privacy e cookie policy, About us e altre).
I form di contatto, di reso e cambio merce, che in precedenza erano gestite con plugin tipo CF7, sono state realizzate con HubSpot. Nello specifico, per ogni richiesta di reso o cambio merce viene aperto un ticket di assistenza su HubSpot che sarà gestita dal Customer Care dell’azienda.

Come si è svolta la migrazione da WooCommerce a Shopify

Terminata la configurazione e il setting iniziale sono stati importati dentro Shopify lo storico degli ordini e i prodotti presenti all’interno di WooCommerce. Per farlo in maniera automatizzata si è installato all’interno di Shopify un’app dedicata per le migrazioni sfruttando sistemi di api e bridge tra le due piattaforme. Le migrazioni sono sempre un’incognita per questo procediamo sempre con cautela con test di fattibilità e fine tuning degli strumenti. 

Una volta migrati sia lo storico dei clienti e degli ordini che i prodotti presenti all’interno del vecchio e-commerce basato su WooCommerce, è stato effettuato un controllo di verifica sulla bontà dell’operazione di import.
Contestualmente, è stato preparato il file di import massivo della nuova collezione FW21 che facilita notevolmente la creazione dei nuovi prodotti (anche se la loro creazione all’interno di Shopify è molto più semplice ed immediata rispetto a WooCommerce).
Anche in questo caso è stato fatto un double check: in caso di errore, grazie alle bulk action (azioni massive) di Shopify, è davvero molto facile e veloce effettuare delle correzioni.
Importati i prodotti sono state poi organizzate le diverse collezioni, aggiunti i tag e creati gli swatch colore.

Funzionalità avanzate Shopify

Shopify ha da poco introdotto anche la possibilità di customizzazione tramite metafield. Questi permettono di inserire informazioni aggiuntive per articoli, blog, collezioni, clienti, ordini, pagine, prodotti, negozio e varianti.
I metafield supportano più tipi di dati, che determinano il tipo di informazioni memorizzate nell'oggetto creato. Questi dati possono anche essere utilizzati per azioni a livello di codice sorgente. Ma questa è un’altra storia (se vuoi saperne di più, clicca qui).


I risultati

Nel mese del passaggio a Shopify, Florens ha fatto registrare il record di fatturato generato dall’e-commerce con una crescita del +50% rispetto al miglior risultato registrato (Giugno 2021). Complice sicuramente la messa online della nuova collezione che grazie al nuovo shop è stata navigata meglio e quindi apprezzata nel pieno del suo splendore. Lo shop, che viene aperto prevalentemente da mobile, ha fatto registrare una media degli ordini giornalieri del + 30%.

Comparando il risultato delle vendite di Settembre 2021 con quello degli anni passati, il tasso di crescita registra un ottimo +210% rispetto al valore del 2020 e +230% rispetto a quello del 2019.

__________________________

Leggi anche:

. Florens Shoes portfolio: CRM e ottimizzazione della strategia di comunicazione

. FloppyPipe.it portfolio: per uno shop più moderno, migra a Shopify!

. Scopri Shopify con Norz Shopify Partner.